È stato pubblicato sul sito istituzionale di Infratel Italia e sulla piattaforma BUL- Banda ultralarga – nella sezione dedicata alle Consultazioni - l’avviso, con lettera agli operatori in possesso di autorizzazione generale di cui al decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 e s.m.i., per il servizio di installazione e fornitura di reti pubbliche di comunicazione elettronica.

Infratel Italia, su incarico del Ministero dello Sviluppo economico, svilupperà dunque l’attività di aggiornamento della mappatura della copertura del territorio nazionale con reti a banda ultralarga, in linea con quanto previsto ai paragrafi 51, 63 e 78 degli “Orientamenti dell’unione Europea relativi all’applicazione delle norme in materia di aiuti di Stato in relazione allo sviluppo rapido di reti a Banda Larga”.

L’aggiornamento della mappatura riguarda tutte le aree del Paese, salvo quelle già oggetto di intervento pubblico, ed ha lo scopo di verificare il mantenimento degli impegni di copertura assunti dagli operatori che hanno risposto all’avviso per la mappatura del 2020 nonché di ottenere l’evidenza di nuovi interventi attuati o pianificati per il prossimo quinquennio.

Sulla base degli esiti della mappatura 2021 potranno essere pianificati nuovi interventi pubblici. I piani dichiarati dagli operatori dovranno essere chiaramente riferibili a decisioni strategiche ed esecutive, adottate dai competenti organi di indirizzo e gestione degli operatori, e indicare anche le coperture di rete attuali.

Gli operatori interessati, cui verranno rivolte le comunicazioni individuali, dovranno seguire tutte le indicazioni contenute nell’avviso ricevuto e riportato nella sezione ‘Consultazioni’ del sito istituzionale di Infratel Italia e del sito bandaultralarga.italia.it

Il 15 giugno 2021 scade il termine per la presentazione dei piani degli operatori.