Infratel Italia per il PNRR

Infrastrutture per un’Italia connessa

PNRR - Infratel

Il 27% delle risorse totali del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) sono dedicate alla transizione digitale, di cui 6,7 miliardi per la Missione 1 – Componente 2- Investimento 3 “Reti ultraveloci”. Questo dato evidenzia la centralità delle iniziative di connettività nel PNRR per i prossimi 5-10 anni e il ruolo decisivo che ha assunto Infratel Italia, in qualità di soggetto attuatore degli interventi del Governo per le infrastrutture telco, sulla base della convenzione con il Dipartimento per la trasformazione digitale e Invitalia.

Il PNRR rappresenta, pertanto, un’opportunità unica per modernizzare le reti e rendere il settore Telco centrale per le dinamiche di crescita del Paese.

Con queste premesse, Infratel Italia, in linea di continuità con la nuova Strategia Nazionale per la Banda Ultralarga Verso la Gigabit Society, si pone come naturale leva operativa per l’attuazione dell’obiettivo “Banda larga e 5G”.

In particolare, i piani che seguono:

  1. Piano “Italia a 1 Giga”, per un investimento complessivo pari a 3.653.596.032 euro;
  2. Piano “Italia 5G”, per un investimento complessivo pari a 1.516.175.932 euro;
  3. Piano “Scuola connessa”, per un investimento complessivo pari a 184.424.460 euro;
  4. Piano “Sanità connessa”, per un investimento complessivo pari a 387.289.225 euro.
 

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale - Dipartimento per la trasformazione digitale, di Invitalia e sul nostro sito istituzionale.