Piano “Italia a 1 Giga”

Piano Italia 1 Giga


Con il primo dei bandi, “Italia a 1 Giga”, il Governo mette a disposizione per questo obiettivo quasi 3,7 miliardi di euro dai fondi del PNRR.

Nella fattispecie, il Piano “Italia a 1 Giga” mira a fornire connettività ad almeno 1 Gbit/s in download e 200 Mbit/s in upload alle unità immobiliari che, a seguito delle attività di mappatura – eseguite da Infratel Italia nel corso del 2021 – sono risultate non coperte da almeno una rete in grado di fornire velocità di connessione in download pari o superiori a 300 Mbit/s.

I civici coinvolti nella misura sono quasi 7 milioni in tutta Italia, suddivisi in 15 aree geografiche, i cosiddetti lotti, che saranno oggetto di intervento da parte degli operatori vincitori dei finanziamenti.

La gara, a differenza del Piano “Aree bianche”, è stata strutturata con un modello cosiddetto “a incentivo”, vale a dire che il contributo pubblico coprirà fino al 70% delle spese sostenute mentre una quota non inferiore al 30% rimarrà a carico del beneficiario. Il vincitore della gara dovrà garantire a tutti gli operatori di mercato l’accesso all’ingrosso - cosiddetto wholesale - alle infrastrutture finanziate, sulla base di quanto stabilito dalle linee guida dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) e dal bando di gara.

La suddivisione degli interventi

Le tappe

Leggi il Piano Italia 1 Giga

Vai al Bando Piano Italia 1 Giga

Vai all'avviso di aggiudicazione del Bando